Il giocattolo a sorpresa del detersivo Tide

Le nostre case vengono invase negli anni '60 da ondate di detersivo Tide, prodotto dalla Procter & Gamble, soprattutto per le sorprese per bambini allegate all'interno della...

8056 12
8056 12

Le nostre case vengono invase negli anni ’60 da ondate di detersivo Tide, prodotto dalla Procter & Gamble, soprattutto per le sorprese per bambini allegate all’interno della scatola.

La sorpresa del Tide appariva magicamente quando aprivi la confezione o frugavi con la mano speranzosa nel ghiaietto del detersivo. A volte era avvolta in un cellophane da rompere coi denti (che sapore, il detersivo!), a volte sfusa e temevi sempre non ci fosse perché dovevi frugare con le unghie sul fondo.

Non ricordo cosa fossero in effetti, ma conta realmente nelle sorprese?

In this article

Join the Conversation

12 comments

  1. erosrigoli      

    Tide significa marea.
    Fu il primo detersivo (formula innovativa con tensioattivi ideata verso gli anni ’50 dalla casa americana Procter & Gamble) a proporre il regalino all’interno e questo ne determinò il successo. Ricordo che cercavo di convincere mia madre a comprare solo quello che era più caro degli altri detersivi analoghi e che non avevano la sorpresa. Non sempre ci riuscivo, La lingua inglese era un optional per tutti quindi lo chiamavamo Tide come scritto e non con la corretta dizione Taid.

  2. snggrg00      

    il Tide esiste ancora: l’ho trovato in un supermercato di Montreal (Quebec, CA) andando a fare la spesa. Non è più importato in Italia.

  3. antonella      

    si io lo ricordo ancora esposto nello scaffale in legno del negozio di paese:i colori della scatola continuo a vederli irrealisticamente brillanti.Una volta ho aperto la scatola prima di arrivare a casa e ho trovato due giocattolini.

  4. cipollone63      

    L’espediente dell’inserire un gadget all’interno della scatola di detersivo fù,negli anni a cavallo tra il 1960 e 70,messo in pratica anche dal Dash,il quale proponeva nella scatole medie,un personaggio della famiglia Disney,ma benchè fosse risultato fautore della gioia dei bambini,il regalo aveva due pecche,una era che non aveva un involucro di plastica e quindi era qa diretto contatto con il detersivo,cosa poco pratica sopratutto là dove il ricevente aveva due o tre anni quindi facente parte di coloro che il giocattolo se lo mettono in bocca,altra pecca era che i pupazzetti in questione erano composti da diverse parti di piccole dimensioni staccabili, anche quì il pericolo era a discapito dei più piccolini.

  5. francesco54      

    Sento ancora, proustianamente, il profumo del Tide quando la mamma versava il detersivo dalla scatola su un foglio di giornale per permettermi di recuperare la sorpresa. E ricordo la delusione quando trovavo un oggetto che non era un giocattolo ( un tappo per la bottiglia del latte, un portauovo, un attrezzo per separare il tuorlo dall’albume). E la soddisfazione quando dal mucchietto candido usciva un soldatino o l’omino che se gli infilavi in bocca la sigaretta e l’accendevi fumava davvero! Felicità reale data da piccole e povere cose, che i bambini del duemila non provano piu’, nemmeno davanti a una Playstation, a un Nintendo o a un cellulare di ultima generazione da 700 euro.

  6. cookie_20044      

    Io invece ricordo che dentro questo detersivo si trovavano gioielli come spille, collane ecc. Non ho mai trovato giocattoli. Come è possibile?

  7. churro      

    Mi ricordo che trovai uno spazzolino da denti e rimasi un po’ deluso, avevo sempre trovato giocattolini.

  8. netta86      

    Ricordo che mia nonna negli anni 60/62 comprava il detersivo tide anche se nonne aveva bisogno il giocattolino più bello che ho trovato ricordo era il palombaro . Aveva un tubicino rosso collegato al palombaro e soffiando o aspirando si sollevava una pallina nei piedi del palombaro che affondava in un catino pieno d acqua

  9. Gerard      

    Ricordo perfettamente le scatole del Tide, non reperibili nella mia città dappertutto. Ricordo che dentro vi trovavo dei soldatini riproducenti militari inglesi, americani, italiani e tedeschi della 2^ GM. Belli, ben fatti in plastica dura. Per me era una gioia giocarvi…….

  10. tidi95      

    … mi ricordo benissimo il sapone e il fatto che contenesse le sorpresine, ma non ricordo che tipo di sorpresine fossero … sniff sniff … 🙁 In Italia non l’ho visto più mentre lo vendono ancora in Belgio. 🙂

  11. nando da ancona      

    verissimo!!!…ricordo come fosse in questo momento quando mamma o nonna ritornavano dalla spesa portando il detersivo nel tipico fustino…non vedevo l’ora di aprirlo per la “sorpresina”…ho trovato soldatini di ogni tipo, giochetti vari ed aerei come il mitico palombaro con cui giocare nel lavandino.

  12. tidi95      

    si!| il palombaro! che divertente giocare con l’acqua!!!

error: Il contenuto della pagina è protetto!