L’Hurrà Saiwa

On 15 maggio 2010, in Cibo, by Giulio Regosa

Era un wafer più largo dei normali completamente ricoperto di cioccolato confezionato con la carta stagnola dorata in pack da quattro pezzi.

Famoso anche il Carosello dove si vedeva il Wafer che veniva libidinosamente intinto dentro la cioccolata fusa.


Guarda altri articoli correlati:

  1. I granini multicolori della Pierrel contro il rachitismo
  2. Il Buondì Motta
Tagged with:  

1 commento » a “L’Hurrà Saiwa”

  1. kleiner pal scrive:

    Libidinoso… la parola giusta!

Lascia il tuo ricordo su questa voce

Devi essere registrato per inserire i commenti.
Per registrarti clicca qui. Se sei già registrato fai il login.