La americana Exxon, una delle famose “sette sorelle”, nota in Europa come Esso, lancia nel nostro continente il personaggio del Tigre, che tanto successo aveva riscosso oltre oceano.

Alla fine degli anni ’60 chi voleva ostentare le sue virtù di automobilista aveva cura di esibire la coda del Tigre appesa allo specchietto retrovisore. In mancanza di questo “gadget” si limitava ad attaccare l’adesivo “Metti un tigre nel motore” al paraurti cromato di 500 L, 600 Abarth, 850 e via dicendo.


Guarda altri articoli correlati:

  1. Il pupazzo della Tigre della benzina Esso
  2. I caroselli della benzina API e della benzina SuperShell
  3. Il biglietto degli auguri di Natale della Esso
  4. Lo slogan della Vespa Piaggio ‘Chi vespa mangia le mele’
  5. La bambola ‘Metti’ nella scatola trasparente
Tagged with:  

Lascia il tuo ricordo su questa voce

Devi essere registrato per inserire i commenti.
Per registrarti clicca qui. Se sei già registrato fai il login.