I cartoni animati di Gustavo

Surreali cartoni pseudo-animati prodotti dalla Hungarofilm (Ungheria) e dalla Pannonia Studios e interpretati – ovviamente – da Gustavo, un signore nelle sue faccende e guai quotidiani. I contenuti...

7025 4
7025 4
Condividi

Surreali cartoni pseudo-animati prodotti dalla Hungarofilm (Ungheria) e dalla Pannonia Studios e interpretati – ovviamente – da Gustavo, un signore nelle sue faccende e guai quotidiani. I contenuti dei cartoon erano quasi sempre maliziosamente erotici, con donnine svestite, pistolini, scherzetti birichini. Al termine dell’episodio appariva la scritta koniec, ossia “fine”.

Gustavo e la mosca

In this article

Join the Conversation

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

4 comments

  1. Marco63

    Mitico!

  2. Igor65

    Sicuro che fosse “Koniec”? Io mi ricordo “Vege”……

  3. stefano 1960

    @ igor. credo che si ricordi bene. Vado a naso – è passato qualche giorno da allora – ma “koniec” è russo, e su questo metto mano sul fuoco. Tra l’altro, si pronuncia “kanietz” ed è, ovviamente, scritto in cirillico. Mentre “vege” è il termine ungherese – lo confesso: quest’ultimo l’ho controllato sul vocabolario elettronico. Insomma: d’accordo i fattacci del 1956, ma almeno l’uso della propria lingua era stato consentito ai poveri eredi del principe Andrasz! Un cordiale saluto.

  4. kalimerus

    Koniec significa fine in polacco. Probabilmente Gustavo veniva trasmesso anche con la scritta “fine” creata per la Polonia.

error: Il contenuto della pagina è protetto!