Il varietà 'Piccolo Slam'

Era una trasmissione televisiva RAI anni ’70, presentata dalla coppia giovane e frizzante Sammy Barbot & Stefania Rotolo. Il primo, disc jockey con velleità da cantante, riuscì persino...

2069 4
2069 4
Condividi

Era una trasmissione televisiva RAI anni ’70, presentata dalla coppia giovane e frizzante Sammy Barbot & Stefania Rotolo. Il primo, disc jockey con velleità da cantante, riuscì persino ad ottenere un discreto successo col brano “Aria di casa mia” che, ovviamente, era anche la sigla del programma.

Stefania Rotolo scomparsa a meno di trent’anni, era una specie di Heather Parisi ante litteram, bionda ma coi capelli corti, talmente energica e dinamica che spesso le telecamere la perdevano in giro per lo studio: ballava, cantava e presentava ospiti e canzoni, che erano poi la vera ragione di essere della trasmissione.

In this article

Join the Conversation

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

4 comments

  1. robertovittorioso

    La RAI mi mandò l’invito per partecipare come pubblico, ma non ci andai e me ne sono pentito amaramente, perchè mi sono perso Renato Zero (Mi vendo la prima puntata e Il cielo l’ultima), mannaggia!

  2. Michele San Pietro

    “Aria di casa” (questo è il titolo esatto del brano) non era la sigla del programma, ma fu inciso diversi anni dopo. Sigla iniziale di “Piccolo Slam” era “Go”, cantata da Stefania Rotolo, mentre la sigla finale era “Non legarti a me”, cantata da Sammy Barbot.

  3. pippi

    era un appuntamento televisivo,finiti i compitisi ballava con stefania rotolo,la mitica!

  4. pippi

    era un appuntamento televisivo, finiti i compiti si ballava con stefania rotolo, la mitica!

error: Il contenuto della pagina è protetto!