La canzone 'Lu maritello' di Tony Santagata

Vince la sezione delle canzoni regionali a Canzonissima 1974-75, nella sfida finale contro una mistica e commovente “Ave Maria” nel musicale dialetto sardo logudorese cantata da Maria Carta,...

3033 2
3033 2
Condividi

Vince la sezione delle canzoni regionali a Canzonissima 1974-75, nella sfida finale contro una mistica e commovente “Ave Maria” nel musicale dialetto sardo logudorese cantata da Maria Carta, e si consacra subito inno trash nei secoli dei secoli.

Il ritornello dice: ‘Vorrei coprir la tua bocca, di baci di baci di baci per dirti quanto mi piaci e poi tenerti sul cuor’.

In this article

Join the Conversation

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

2 comments

  1. nascamelino

    LA CANZONE “LU MARITIELLO” E’ CONSACRATA IN TUTTO IL MONDO DA DECINE DI MILIONI DI PERSONE CHE HANNO IL SOLO TORTO DI NON PENSARLA COME LEI.

    Trasch è chi, non rispettando le idee degli altri,r ivolge insulti gratuiti al solo scopo di far del male. Trasch è chi, volgarmente, attribuisce ad altri un termine che dovrebbe riservare a se stesso!! (tanto per farle notare una sua inesattezza: Maria Carta ,che stimava molto Santagata, in quella puntata non presentò l’Ave Maria,ma Amore desisperatu! Questo per far notare quanto Lei sia in “buona” fede.

    Cordialmente
    Nascamelino

  2. nascamelino

    Se Lei avesse ascoltato una sola volta uno spettacolo di Toni Santagata in cabaret (genere teatrale di cui è stato definito storicamente un “caposcuola”), si sarebbe reso conto come quella frase fosse stata messa in bocca al protagonista,”lu maritiello assai curiuse”,appunto, in modo esagerato per far venir fuori tutta l’ironia, di cui il brano è caratterizzato.

    Difatti, ad ascoltare con le orecchie di vuole ascoltare, anche nel canto si evidenzia quel “vorrei coprir la tua …bbboccccca di bbbaaacci,di…bbbbaaccci ,di bacci. Allo stesso modo Toni ha voluto usare le frasi più retoriche, esasperate, per carpire una benevolenza da parte di una “moglie” adirata.

    Santagata non è così sprovveduto, come Lei cerca di farlo apparire, si rilegga i suoi oltre 500 testi di canzoni pubblicate, e si documenti sui tre primi “Premi del Paroliere” vinti in anni successivo accanto ai numeri uno italiani.

    Iperbole? Paradosso? Figure retoriche: queste sconosciute!

    Un altro sincero e cordiale saluto.
    Nascamelino

error: Il contenuto della pagina è protetto!