La cartolina fissata ai raggi della bici con la molletta

Fissata con una molletta alla forcella, a seconda della qualità del cartone con cui era fatta, la cartolina produceva una suono che emulava (molto alla lontana) quello di...

3063 0
3063 0
Condividi

Fissata con una molletta alla forcella, a seconda della qualità del cartone con cui era fatta, la cartolina produceva una suono che emulava (molto alla lontana) quello di una marmitta.

Veniva principalmente usata per farsi sentire, quindi per far sapere che si stava arrivando, quindi per farsi notare. Per la verità il rumore è molto utile anche per prevenzione sociale: a Berlino, per esempio, sui marciapiedi, larghissimi, c’è una striscia continua che non capivo bene a cosa servisse; poi ho sentito un frusciare e mi sono scansato appena in tempo; sono piste ciclabili e ci vanno veloci e decisi, non suonano perché sarà proibito per non disturbare ma se non li senti ti mettono sotto senza problemi (e hai torto).

In this article

Join the Conversation

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Il contenuto della pagina è protetto!