La lavagna magica

Consisteva in uno schermo opaco, con due manopole, una per i movimenti alto-basso e una per quelli destra-sinistra. Con queste manopole si muoveva un ‘cursore’ che tracciava delle...

1118 1
1118 1
Condividi

Consisteva in uno schermo opaco, con due manopole, una per i movimenti alto-basso e una per quelli destra-sinistra. Con queste manopole si muoveva un ‘cursore’ che tracciava delle linee sullo schermo (dal retro); una volta finito, per ricominciare c’era un’asticella di plastica bianca che scorreva su una guida dietro lo schermo e cancellava i disegni tracciati.

Divertentissimo (il disegno pareva apparire come per magia!), l’unico inconveniente era che oltre a dover esercitarsi una vita prima di controllare decentemente le manopole, se mentre disegnavi facevi un errore non c’era nulla da fare: o lasciavi com’era o ricominciavi tutto da capo! La lavagnetta magica è anche apparsa in un breve cameo cinematografico (era uno dei giocattoli viventi del primo “Toy Story”).

In this article

Join the Conversation

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

1 comment

  1. iac65

    …la fantasia delle cose che oggi non c’è quasi più…

error: Il contenuto della pagina è protetto!