La trasmissione radiofonica 'Dischi caldi'

Condotta da Giancarlo Guardabassi, ‘Dischi Caldi’ erano le canzoni dall’11° al 20° posto della classifica settimanale, quelle che potevano ambire di entrare nell’hit parade nelle settimane successive. Giancarlo...

2311 3
2311 3
Condividi

Condotta da Giancarlo Guardabassi, ‘Dischi Caldi’ erano le canzoni dall’11° al 20° posto della classifica settimanale, quelle che potevano ambire di entrare nell’hit parade nelle settimane successive. Giancarlo Guardabassi sostituì Lelio Luttazzi nella direzione di Hit Parade durante il triste periodo in cui Luttazzi subì un’accusa relativa a possesso di stupefacenti.

Quando Luttazzi tornò a presentare Hit Parade, ci fu il nuovo passaggio del testimone, in cui Guardabassi pronunciò la frase “Vi saluta a dieci passi-il Giancarlo Guardabassi”, tornando a gestire Dischi Caldi appunto dall’undicesima posizione. Giancarlo Guardabassi era di Francavilla a Mare e gridava spesso nel programma ‘Forza Francavilla’ riferendosi alla squadra di calcio.

In this article

Join the Conversation

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

3 comments

  1. Fabio

    Giancarlo Guardabassi era di Perugia. Gridava in effetti FORZA FRANCAVILLA, riferendosi però a Francavilla D’Ete, paese delle Marche dove coltivava interessi personali e dove oggi gestisce, dopo più di 30 anni, la sua Radio Privata.

  2. Totem60

    Io ero un grandissimo appassionato dei “Dischi caldi”!!! Giancarlo era una vera forza! Quando hanno chiuso la sua trasmissione e Hit Parade a noi giovani di allora è stato come se ci avesse mutilato una…gamba…musicale! Aspettavo tutte le domeniche il suo (io ricordo quello soltanto) “FORZA PERUGIAAA” a squarciagola!!! Mi era mooolto simpatico anche se io, da juventino, mi sentivo un tantino a disagio perchè quelli erano gli anni dell’ascesa del grande Perugia e dell’esplosione di Paolo Rossi nella squadra ed il secondo posto in campionato; dopo la Juve, appunto!
    Fino ad un’ora fa (confesso!) non mi ricordavo più il nome di G. G. e nessun mio conoscente, nonostante citassi “Dischi caldi” e “Hit Parade”, aveva ricordi chiari di lui e della trasmissione. Forse ero io ad essere un appassionato raro dalle mie parti e quindi potrebbe essere il motivo di questa “ignoranza” altrui.
    Giancarlo, secondo me, è stato un grandissimo e meritava molta più attenzione e rispetto dalle “istituzioni” dello spettacolo italiano. Ma ritengo che il suo modo di vivere sia stato troppo non allineato col “sistema” e quindi ne sia stato tenuto ai margini! Non credo che lui ci abbia sofferto troppo e mi piacerebbe sapere molto di più su di lui e sul suo modo di pensare.
    Un abbraccio Giancarlo! Con tutta la mia stima!!!

  3. Totem60

    Ah! Dimenticavo: se ci fosse occasione che lui parli alla radio…”dal più giovane al più vecchio, tutti orecchio all’apparecchio!!!!!!!” 😀

error: Il contenuto della pagina è protetto!