Il monoscopio del canale Nazionale RAI: il suo sibilo e le musichette prima dell’inizio dei programmi

Quant’era bello accendere la tele cinque minuti prima delle cinque per guardare il monoscopio Nazionale con il sibilo e le musichette, prima che cominciassero i programmi per i...

2873 1
2873 1
Condividi

Quant’era bello accendere la tele cinque minuti prima delle cinque per guardare il monoscopio Nazionale con il sibilo e le musichette, prima che cominciassero i programmi per i più piccoli.

Eccolo il monoscopio in bianco e nero della RAI irradiato ufficialmente dal 1954 al 1976, che deriva dal monoscopio a linee nere e spazi bianchi trasmesso dalla RCA americana dal 1939.

Il monoscopio, con la sua bella N del Canale Nazionale, è caratterizzato da una nota continua che produce un sibilo (un SOL a 384 Hz), qualche minuto di musichetta e poi la sigla di inizio trasmissioni rai e il logo dell’eurovisione.

Ecco due rari frammenti video:

  • il primo con una breve porzione di sibilo, e poi l’apertura dei programmi fino al logo RAI;
  • il secondo ripropone l’apertura dei programmi con in coda l’apparizione della presentatrice più amata della TV, Nicoletta Orsomando, che dice una cosa bellissima e vecchissima, di quando la TV era utilizzata come uno strumento ‘pedagogico’: “Buongiorno, la RAI radio televisione italiana, in collaborazione con il Ministero della Pubblica Istruzione presenta i programmi dedicati alla scuola elementare, media e media superiore.“.

 

In this article

Join the Conversation

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

1 comment

  1. Igor65

    Prima delle partite serali dei mondiali ’70 mi ricordo soprattutto due musiche che ricorrevano: due versioni strumentali di “Mais que nada” di Sergio Mendes e di “I say a little prayer for you” di Burt Bacharach.

error: Il contenuto della pagina è protetto!